logo Creation made simple
Beautifully designed
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut convallis tempor orci vitae vehicula. Aliquam in ullamcorper lacus.
Follow & share
Search:
Olos-Time | Qualcosa di me
16528
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-16528,theme-hudsonwp,edgt-core-1.2,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,hudson child-child-ver-1.0.1,hudson-ver-3.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,woocommerce_installed,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive
 

Qualcosa di me

Una vita, mille strade, mille percorsi

Patrizia Mollo

Prendiamoci per mano, andiamo insieme

La vita è ciò che ti accade quando sei tutto intento a fare altri piani.” (J Lennon)

Sì, penso proprio che per me sia andata così…. La prima parte della mia vita trascorsa correndo dietro alle cose, ai tempi stretti, agli impegni fissati da altri, ai ritmi non miei, col fiato corto e i pensieri pesanti. Anni trascorsi inseguendo mete non scelte da me, insieme a persone con cui avevo davvero poco da condividere, che non mi hanno mai conosciuto e che non ho mai conosciuto.  Ma poi arriva un momento in cui qualcosa cambia, la vita ti chiama, si fa sentire,  ti mostra qualcosa di indefinito, non ha ancora una forma, ma sai che vuoi andare lì… è quel posto dove entri in contatto con te stessa per la prima volta, è quel posto che accende gli anfratti più bui di te, che ti invita ad aprire porte, a considerare nuove opportunità e nuovi giorni e ad accogliere il futuro scoprendo il contatto con te stessa, col tuo cuore e con la tua essenza.

Ed è proprio da lì che ricominci.. è quel posto in cui inizi di nuovo a lavorare. Ma questa volta su te stessa,  perché ora vuoi scoprire chi sei e dove vuoi andare,  vuoi seguire il tuo nuovo “sentire” con tutta la curiosità che non ti sei mai concessa, perché se ci riesci, attraverso la tua esperienza puoi aiutare un altro. Un altro che ha bisogno di ritrovarsi e di riscoprirsi, un altro che vuole stare bene, anzi vuole imparare a stare bene, uno che vuole lasciarsi alle spalle pezzi di sè che non servono più, che sono pesi e non aiutano, che rendono la vita difficile e sofferente.

Ed è così che per scoprire me stessa ho iniziato nuovi percorsi, diretti verso gli altri. Così ho iniziato a praticare Shiatsu, Biodinamica Craniosacrale, studiare i Fiori di Bach, Kinesiologia, TRM…. Per comprendere che prima o poi, tutti abbiamo a che fare con il trauma e le sue ferite. La formazione di Somatic Experiening,  Terapia Prenatale e della nascita, NARM (modello relazione neuroaffettivo) hanno profondamente cambiato il mio modo di avvicinarmi alle persone, nella consapevolezza che siamo ciò che siamo perché altri eventi, altre persone, altre storie (anche precedenti la nostra nascita) hanno lasciato segni e cicatrici che possono essere accolte, comprese, lenite e curate.

Imparare a guardare una persona in modo olistico, ossia considerarla nella sua “interezza” mi ha portato a comprendere che ci sono sempre vari “piani” di guarigione: c’è il piano energetico, quello spirituale, il piano emotivo, il piano fisico e tanti altri ancora… Questi piani si intersecano, lavorano, si influenzano e determinano il nostro fare, il nostro sentire, il nostro essere ed “esserci”, ma possono anche determinare squilibri che vanno in profondità nella nostra psiche… Ed è per questo che mi sono laureata in Scienze Psicologiche, perché anche la clinica ha un suo perché nell’affrontare i problemi, i periodi e le esperienze di tutti noi.

Oggi sono qui. Oggi anche io mi ritrovo nelle parole di G.B. Shaw:

La vita non è trovare te stesso. La vita è creare te stesso.

Ed è il mio augurio più grande per quelli che decidono di fare il loro percorso di vita insieme a me. Buona vita a tutti, con tutto il Cuore.

d